Refugees and hosting country economy: integration models and cooperation policy options

Marco Zupi
Progetto di ricerca finanziato dal FEMISE (su fondi UE). Partner del progetto: Royal Scientific Society of Jordan
Stato: 
Aperto
Data: 
2017

Quale sarebbe il potenziale contributo all’economia della Giordania – che ospita un grande numero di profughi - se i rifugiati potessero lavorare regolarmente a fianco dei cittadini giordani? Si tratta di una forza lavoro che può essere introdotta rapidamente nell’economia del paese, di cui condivide lingua e numerose caratteristiche socio-culturali ; e ciò tra l’altro consentirebbe alla Giordania di negoziare con altri paesi confinanti concessioni commerciali e finanziamenti, incrementando così la sua attrattiva per gli investimenti esteri.

La ricerca – iniziata nel 2017 terminerà nel 2018 - si propone di indagare come valorizzare questo capitale economico e umano, con un approccio inclusivo che va oltre l’aspetto umanitario e si focalizza invece sui rifugiati come risorsa e opportunità per il mercato e l’economia della Giordania. Viene anche realizzata una comparazione con l’inclusione economica dei migranti in Italia per identificare le determinanti in termini di opportunità per il territorio, le istituzioni e le politiche (a livello locale e nazionale) e in termini di capitale sociale. L’obiettivo è elaborare indicazioni di policy fondate sui risultati della ricerca e sulle best practice di integrazione economica e inclusione sociale nel paese ospitante.