MIND - Migration, Interconnecteness and Development

Sebastiano Ceschi
Capofila CARITAS AUSTRIA, altri partecipanti: Caritas Europa, Caritas Svezia, Italia, Baviera, Olanda, Belgio, Slovenia, Repubblica Ceca, Slovacchia, Bulgaria, Portogallo
Stato: 
Aperto
Data: 
2017

MIND (Migration Interconnectedness Development) è una iniziativa quadriennale (2017-2020) che coinvolge 11 Caritas europee, tra cui Caritas italiana, sul tema della migrazione e dello sviluppo. Si tratta di un progetto volto a sensibilizzare la società civile e le istituzioni nazionali ed europee sul complesso legame esistente tra migrazione e sviluppo. I partners si impegneranno a lavorare su temi strategici quali le cause profonde delle migrazioni, le società di accoglienza e i processi di integrazione. Si prevedono attività di comunicazione indirizzate al largo pubblic atraverso i social networks e le campagne; attività di advocacy rivolte in maniera più mirata sia al mondo politico che a quello delle imprese e delle università; attività di ricerca per la realizzazione di un report comune compoosto da diversi report nazionali.

Il Cespi è stato incaricato di realizzare il rapporto nazionale Italia.

I privati, le aziende, le scuole, le organizzazioni di volontariato dei migranti, i giornalisti e i politici avranno l’opportunità di acquisire maggiore consapevolezza su temi di rilevante attualità.  Il progetto triennale si articolerà a livello europeo, nazionale e locale e nel nostro Paese vedrà il coinvolgimento di 5 Caritas diocesane italiane (Benevento, Biella, Bolzano, Milano, Verona), insieme a un’altra serie di partner e soggetti della società civile, già impegnati in progetti in questi ambiti di lavoro.